Perché i cani si rotolano nella cacca: ragioni scientifiche e comportamentali

A chi non è mai successo di portare il proprio cane al parco e, improvvisamente, vederlo rotolarsi nelle feci di altri animali, chiedendosi “Perché i cani si rotolano nella cacca?”. Questo comportamento potrebbe risultare disgustoso per noi, ma esistono alcune spiegazioni scientifiche che ci permettono di comprendere meglio il nostro amato amico a quattro zampe.

Le origini del comportamento

La prima domanda che ci poniamo è: perché i cani si rotolano nella cacca? La risposta risiede nel loro istinto. I cani discendono dai lupi, e in natura, sia i lupi che altri animali utilizzano odori forti per mascherare il proprio odore e confondere le prede o sfuggire ai predatori. Questo comportamento può essere visto come un “rito arcaico” legato alla loro eredità selvatica. Ecco perché il vostro fido potrebbe sentirsi attratto da un “profumo” particolarmente intenso come quello della cacca.

Il desiderio di comunicazione

Un’altra possibile ragione per cui i cani si rotolano nella cacca potrebbe essere legata alla comunicazione. I cani sono animali sociali, e si servono del loro olfatto per ottenere informazioni sul mondo circostante e sugli altri cani. Rotolandosi in sostanze dall’odore forte, potrebbero voler “portare a casa” l’informazione per condividerla con il gruppo. È come se il vostro cane volesse dire: “Ehi, guarda cosa ho trovato!”

Una questione di benessere

Benché possa apparire insolito, i cani potrebbero rotolarsi nella cacca per provare piacere. Alcuni cani apprezzano l’odore, mentre altri potrebbero percepire come stimolante la sensazione di rotolarsi su una superficie morbida o untuosa. Inoltre, rotolarsi su sostanze dall’aroma intenso potrebbe rappresentare un modo per lenire stress o ansia. Infatti, non è soltanto la cacca ad attirare i cani a rotolarsi; anche l’erba costituisce una superficie gradevole su cui farlo, specialmente se emana un odore peculiare.

Cosa fare per eliminare l’odore

Se il vostro cane si è rotolato nella cacca, sicuramente vorrete eliminare l’odore il più velocemente possibile. Ecco alcuni passaggi per rimediare alla situazione e far tornare il vostro amico a quattro zampe a sentire di rose:

  1. Innanzitutto, non perdete la calma. Ricordatevi che il vostro cane non lo fa apposta per darvi fastidio, ma è un comportamento istintivo.
  2. Portate il vostro cane in un’area esterna o nel bagno per evitare di sporcare ulteriormente la casa.
  3. Utilizzate guanti monouso per rimuovere eventuali residui di cacca dal pelo del cane, facendo attenzione a non spargere ulteriormente la sostanza.
  4. Preparate una soluzione di acqua tiepida e sapone neutro che rispecchi il ph della pelle o uno shampoo specifico per cani. Lavate delicatamente la zona interessata, avendo cura di non far entrare sapone negli occhi, nelle orecchie o nel naso del vostro amico peloso.
  5. Se l’odore persiste, potete provare a utilizzare un prodotto deodorante per cani o un rimedio naturale come l’aceto di mele diluito in acqua. Questi prodotti aiutano a neutralizzare gli odori e a lasciare il pelo pulito e fresco.
  6. Risciacquate abbondantemente il pelo del cane con acqua corrente, assicurandovi di rimuovere tutto il sapone o la soluzione deodorante.
  7. Asciugate il vostro cane con un asciugamano pulito e morbido, e se necessario, utilizzate un asciugacapelli a bassa temperatura per completare l’asciugatura.
  8. Infine, spazzolate il pelo del vostro cane per eliminare eventuali nodi e rendere il mantello morbido e lucente.

Seguendo questi passaggi, riuscirete a eliminare l’odore sgradevole e a far tornare il vostro cane a sentirsi pulito e fresco. Ricordate, però, che prevenire è meglio che curare: con una buona educazione e una costante supervisione durante le passeggiate, potrete ridurre le probabilità che il vostro cane si rotoli nella cacca e vi costringa a ripetere questa operazione di pulizia.

Curiosità

Se pensavate che rotolarsi nella cacca fosse l’unico comportamento strano dei nostri amici a quattro zampe, vi sbagliavate! Alcuni cani, infatti, possono arrivare a mangiare la propria cacca, un fenomeno conosciuto come coprofagia. Entrambi questi comportamenti, sebbene diversi nelle loro motivazioni, riguardano la relazione tra i cani e la cacca. Se vi state chiedendo quali possano essere le ragioni dietro alla coprofagia e come prevenirlo, vi consigliamo di leggere il nostro articolo Perché i cani mangiano la loro cacca?

Lascia un commento