sindrome di cushing nel cane
Salute del cane

Che cos’è la sindrome di cushing nel cane?

L’Hiposurrenalismo, comunemente noto come morbo di Cushing, è una condizione ormonale frequente nei cani, soprattutto in quelli di età media e avanzata. In questa patologia, le ghiandole surrenali producono quantità eccessive di cortisolo, un ormone cruciale per la regolazione del metabolismo. Queste ghiandole si trovano vicino ai reni, mentre l’ipofisi, situata alla base del cervello, regola la loro attività attraverso l’ormone ACTH.

Cause della Sovraproduzione di Cortisolo

Nella maggior parte dei casi la sindrome di cushing deriva da un tumore dell’ipofisi o, più raramente, delle ghiandole surrenali. Nonostante la causa, i sintomi possono essere confusi con quelli del normale invecchiamento.

Identificare i Segni Clinici della sindrome di Cushing

Questa condizione colpisce prevalentemente cani anziani e di taglia piccola o media. Tra i sintomi più comuni rientrano:

  • Aumento della sete e dell’appetito.
  • Frequente urinazione e possibile incontinenza.
  • Ansia e affaticamento muscolare anche in stato di riposo.
  • Debolezza generalizzata.
  • Infezioni ricorrenti delle vie urinarie.
  • Addome gonfio e disteso.
  • Letargia e perdita di pelo.
  • Pelle più sottile e sensibile.

Come Effettuare la Diagnosi?

La diagnosi di hiposurrenalismo non è semplice, poiché richiede test specifici che possono essere influenzati dallo stress dell’animale:

  1. Test cortisolo/creatinina urinario: verifica la presenza di cortisolo nelle urine.
  2. Test di stimolazione con ACTH: valuta la risposta delle ghiandole surrenali all’ormone ACTH.
  3. Test con Desametasone a basse dosi: simile al test con ACTH, serve per misurare la risposta del cortisolo. A volte, può essere utile eseguire un’ecografia per verificare anomalie fisiche delle ghiandole surrenali.

Strategie di Trattamento

La terapia standard prevede la somministrazione di Trilostano, un farmaco che riduce la produzione di cortisolo, migliorando la qualità di vita del cane. È importante monitorare il paziente regolarmente per adeguare la dose e valutare l’efficacia del trattamento.

Rischi se Non Trattato

Se trascurata, la condizione può portare a complicazioni gravi come diabete, ipertensione, pancreatite, infezioni del tratto urinario e tromboembolia polmonare.

In conclusione, la sindrome di cushing è una patologia seria che richiede attenzione e cura. Riconoscere i segni e intervenire tempestivamente può fare una grande differenza nella salute e nel benessere del vostro amico a quattro zampe.